Il Cittadino, Lodi, 14 aprile 2015

Recensione Lodi 2015

Anche domenica pomeriggio l’appuntamento organizzato dall’Atelier Chitarristico Laudense ha fatto registrare il pienone delle grandi occasioni: il pubblico ha gremito le oltre 240 scricchiolanti sedie in legno dell’Aula Magna del liceo Verri, e diversi spettatori sono stati costretti ad assistere in piedi al concerto. Ma ne è valsa la pena, perché sul palco c’erano due musicisti eccezionali come Matteo Mela e Lorenzo Micheli, da anni in tandem con il nome di SoloDuo. L’ensemble è considerato uno dei migliori al mondo: in quindici anni di carriera la coppia Mela-Micheii ha collezionato entusiastiche recensioni a ogni latitudine, esibendosi nelle più famose sale da concerto. […] Anche a Lodi, città che […] è diventata una delle capitali italiane della chitarra, i due musicisti hanno mostrato una tecnica fuori del comune e una sensibilità straordinaria. Non era facile fare meglio del concerto d’esordio della rassegna […]: eppure SoloDuo ha stupito anche gli ascoltatori più esperti, aggiungendo alla cura dell’esecuzione quel pizzico di umanità che forse non era emerso nell’assoluta perfezione delle artiste cinesi […]. Inoltre ha svolto un ruolo fondamentale la partecipazione a sorpresa del grande chitarrista Emanuele Buono nei brani per tre chitarre del compositore viennese Ferdinand Rebay.

F. Ravera

Il Cittadino, martedì 14 aprile 2015