Suonare [Italy]: ‘Llobet’

La sua interpretazione è vitalistica, di una naturalezza disarmante. Egli può far leva su una personalità straordinaria e su una facilità che non conosce intoppi. Riesce dunque a plasmare ogni frase, si potrebbe dire ogni nota, con un profilo netto e perentorio, e a giocare tutta la sua partita interpretativa su una serie di primi piani espliciti, luminosi e pieni di colore, grazie anche alla ricchezza delle articolazioni, nel cui uso è maestro. Queste sue straordinarie prerogative abbagliano. [] Se riuscirà ad aggiungere alla brillantezza del suo intelletto anche il potere di rivelare ciò che nella musica è ombra, mistero, noche oscura, allora non c’è dubbio che il nuovo Segovia sarà lui e che la parte piu’ profonda e possente del repertorio della chitarra avrà trovato in lui l’interprete ideale.
Angelo Gilardino, Suonare, settembre 2004

VIEW ATTACHMENT